07192024Ven
Last updateMer, 17 Lug 2024 6pm
>>

Doxnet in loco: Il flusso di lavoro continuo è la chiave del futuro

Il tempo grigio e ventoso di Lucerna non ha impedito a nessuno di visitare l'Hunkeler Innovationdays, la fiera della stampa digitale. La fiera ha visto la partecipazione di centinaia di professionisti e decine di aziende e organizzazioni. La Doxnet in loco è stata una delle conferenze più interessanti. Di Sabine Slaughter e Amin Schierenberg.

Doxnet, che quest'anno celebra il suo 25° anniversario, si è svolta in combinazione con gli Hunkeler Innovationdays, e ci sono state oltre mille pre-registrazioni per la conferenza Doxnet. Fin dall'inizio, gli organizzatori hanno annunciato che Doxnet si sarebbe tenuta per la nona volta in Svizzera, a Lucerna, rendendo particolarmente importante per gli imprenditori la possibilità di fare rete tra loro.
Nel corso di varie presentazioni in loco, diversi membri e aziende associate del settore della gestione documentale e della stampa digitale hanno presentato i loro concetti e le loro nuove innovazioni. Il programma della giornata si è svolto dalle 13:30 alle 18:30 ed è iniziato con l'apertura di Doxnet da parte del CEO Udo Schäfer.
Ricoh
Dopo l'introduzione di Doxnet, l'azienda Ricoh ha iniziato una presentazione sulla gestione del flusso di lavoro, intitolata: "Darwin e il demone". Si trattava dei vantaggi dell'automazione. Tra le altre cose, si possono vedere più statistiche, la produzione attuale, i messaggi di errore, l'avanzamento, lo stato del lavoro e molto altro. È stata anche menzionata l'opzione di soluzioni cross-site. Ciò significa che non appena la produzione del primo pezzo è terminata, la sede successiva viene avvisata e l'ordine può essere completato lì.
Erwin Busselot, Director Business Innovation & Solutions, Ricoh Graphic Communications di Ricoh Europa ha esordito con le famose parole dello scienziato naturale britannico Charles Darwin: "Non è la specie più forte che sopravvive, né la più intelligente, ma quella che reagisce più velocemente al cambiamento!". Questo vale anche per le aziende. Come nei mercati competitivi, la mercificazione spesso sostituisce la differenziazione. Anche in questo caso il darwinismo è all'opera. Tuttavia, la standardizzazione può essere contrastata dall'innovazione. Tutti possono essere frenati dall'innovazione dal demone dell'inerzia interna.
Erwin Busselot ha continuato citando lo scrittore, editore, artista e filosofo americano Elbert Hubbart: "La ragione per cui la gente resiste al progresso non è che odia il progresso, ma che ama l'inerzia". Chi non innova, ha detto, non può differenziarsi. I profitti e i ricavi devono adattarsi ed evolversi. Per continuare a generare rendimenti interessanti, le tipografie commerciali dovranno modificare nel tempo le proprie competenze chiave, coinvolgendo i propri dipendenti ed educandoli agli obiettivi.
Gli sforzi di rifocalizzazione possono essere vanificati dall'inerzia che il successo crea. Le aziende che vogliono innovare hanno spesso un tasso di successo scarso perché perdono la capacità di innovare o impegnano risorse scarse in processi non differenzianti. È qui che entra in gioco il demone dell'inerzia. Tecnologie, processi e persone integrate producono risultati positivi. Questa potente combinazione può aiutare a sconfiggere il demone.
Ad esempio, la gestione del flusso di lavoro che centralizza le funzioni e consolida i processi legacy in un modello di servizi condivisi può liberare risorse per svolgere attività duplicate. Anche gli stampatori commerciali possono standardizzare, semplificare e automatizzare o esternalizzare i processi.
Ad esempio, Ricoh ha lavorato con uno stampatore commerciale che non aveva una visione chiara dell'attività dei dispositivi nei vari siti di produzione. Il cliente riteneva che tutte le sue stampanti di produzione fossero impegnate 24 ore su 24. Non esisteva una panoramica rapida dei picchi di lavoro. Non esisteva una panoramica rapida dei picchi e dei cali di produzione, né una valutazione degli investimenti hardware per aumentare la capacità. Inoltre, non c'erano dati completi su cui basare le decisioni tattiche e strategiche.
Dopo aver esaminato come apportare miglioramenti critici, l'azienda ha implementato RICOH Supervisor. In breve tempo sono stati prodotti report completi e analisi di tutte le attività di stampa di produzione, oltre a una chiara panoramica dell'utilizzo di tutte le apparecchiature e della produttività. L'analisi dei dati ha dimostrato che non era necessario alcun investimento in hardware. Inoltre, sono stati individuati i tempi di standby improduttivi, con conseguenti miglioramenti dei processi e un migliore utilizzo delle stampanti a getto d'inchiostro ad alta velocità, con un aumento del 20% della capacità.
Con RICOH ProcessDirector le tipografie commerciali possono migliorare l'efficienza e il controllo in tutte le sedi. Potrebbero sostituire l'incapacità di reagire ai colli di bottiglia della capacità e agli eventi imprevisti con una maggiore affidabilità grazie a una semplice pianificazione della capacità e degli imprevisti. La mancanza di interoperabilità tra i siti potrebbe essere affrontata con un semplice reindirizzamento del lavoro, in modo proattivo o reattivo in base all'evolversi degli eventi, e con il monitoraggio dello stato di tutto il lavoro in tutti i siti in un'unica posizione. È inoltre possibile gestire la duplicazione delle licenze e dei processi funzionali per consolidare le licenze e le funzioni comuni su un unico server", spiega Erwin Busselot.
Il nuovissimo RICOH TotalFlow Producer supporta gli stampatori commerciali nella loro ricerca di innovazione, ha aggiunto. La soluzione indipendente dal fornitore e basata sul cloud amplia l'accesso dei clienti ai fornitori di servizi di stampa. Consente di inviare i file di stampa via e-mail, FTP o tramite un portale personalizzato. I file vengono controllati automaticamente senza l'intervento dell'operatore e possono essere elaborati nel cloud prima di essere inviati a una hot folder o al MIS.
L'esclusivo programma di sviluppo aziendale Business Booster EDGE di Ricoh, rilanciato in occasione degli Hunkeler Innovation Days, aiuta le stampanti commerciali a mantenere la propria attività in un panorama competitivo in rapida evoluzione. È stato progettato per aiutare gli stampatori commerciali a introdurre nuovi servizi redditizi e a creare nuove offerte di mercato. Aiuta a sviluppare competenze che corrispondono alle capacità e forma i team di marketing e di vendita su come vendere utilizzando un modello migliore, basato sul valore, dice Erwin Busselot.
Inoltre, mostra come innovare per generare nuovi ricavi, costruire nuovi modelli di business, aumentare il valore per i clienti nuovi ed esistenti e incrementare il potenziale di vendita, ha aggiunto. Creando un nuovo valore e un piano aziendale, Ricoh può aiutare le tipografie commerciali ad adattarsi e a crescere, ha detto. Verrà inoltre offerto l'accesso a esperti, servizi di formazione, strumenti, un portale web e una comunità.
Tutto questo, secondo Erwin Busselot, potrebbe coprire le cinque fasi produttive di input, gestione, preparazione, produzione e output. Potrebbero aiutare gli stampatori commerciali ad affrontare e risolvere le sfide che devono affrontare, consentendo loro di interiorizzare HENKAKU, lo spirito di cambiamento giapponese.
Kodak
È seguita la presentazione di Kodak. Lo slogan "Flessibilità, efficienza, scalabilità" è rimasto in mente. Come si può già intuire, si tratta di automazione. Anche una rete internet non molto veloce non è un criterio determinante per poterne sfruttare i vantaggi. Ad esempio, la "produzione su richiesta". Per questo, l'azienda si affida al cloud. Il principio guida è stato: "Non è la tecnologia a cambiare le persone, ma il modo in cui le persone la usano".
Wesley Vingerhoets di Kodak ha sottolineato le "Cinque cose che le stampanti dovrebbero sapere sulla tecnologia cloud". "La tecnologia cloud ci rende flessibili. Può farci crescere velocemente o ridurci di nuovo, a seconda delle nostre esigenze", ha spiegato. Ha evidenziato i preconcetti sul cloud e sulla sicurezza dei dati. I centri dati di tutto il mondo hanno reso possibile il cloud computing. Poiché un'azienda è forte solo quanto il suo anello più debole, è necessario cercare soluzioni scalabili in termini di flessibilità e risparmio. "Il cloud è più sicuro dell'archiviazione in loco", ha dichiarato Wesley Vingerhoets, che ha anche sottolineato come il cloud riduca il rischio di guasti.
Se si considerano tutti gli aspetti rilevanti, la domanda cruciale da porsi è la seguente: Quale partner tecnologico è il giusto fornitore di cloud. "I partner tecnologici sono il cuore pulsante della vostra azienda. Fate una scelta saggia", è stato il suo consiglio al pubblico.
Hunkeler
Hans Gut e Matthias Annaheim di Hunkeler hanno ripreso il tema degli Hunkeler Innovation Days, "Next Level Automation". "Non importa quale sia il settore, le sfide sono le stesse ovunque", ha detto Annaheim. Ha poi sottolineato la necessità di ripensare i processi, sviluppare una mentalità di miglioramento continuo e abbracciare le nuove tecnologie. La gestione del cambiamento, ad esempio, richiede l'accettazione e un'adeguata comunicazione con gli interessati. "Non si tratta di sostituire le persone con l'automazione". L'aspetto cruciale, ha detto, è la formazione delle persone in modo che possano operare con le macchine. Come ragioni e sfide per l'automazione, ha citato la soddisfazione dei clienti e dei dipendenti e la qualità dei processi.
Hans Gut ha illustrato vari esempi applicativi di ciò che Hunkeler intende con il leitmotiv Next Level Automation: Ad esempio, un centro stampa digitale completamente collegato in rete. "Vogliamo produrre prodotti su richiesta per il cliente. Ciò richiede un collegamento in rete e sistemi che parlino tra loro". Hans Gut ha presentato le singole fasi dall'ordine alla produzione alla consegna, tutte collegate in rete in modo digitale.
Ha proseguito con un video dello stesso Hunkeler su "Next Level Automation". Il punto chiave: automatizzare tutto, essere in grado di produrre tutto su richiesta e farlo nel modo più efficiente possibile, riciclando i prodotti dopo la loro vita utile. Poiché ciò non è ancora possibile nella misura desiderata, sono necessari partner e cooperazioni. A volte ciò avviene anche attraverso acquisizioni. Sempre di più l'intelligenza artificiale avrà e dovrà avere un ruolo nell'alleggerire il lavoro dell'uomo, come ad esempio la sostituzione automatica delle cartucce delle stampanti. Oppure che l'intelligenza artificiale stampi automaticamente su diversi tipi di carta (a seconda dello spessore, o se con o senza lucentezza).
Xerox
Xerox ha utilizzato la sua presenza sul palco per richiamare l'attenzione sul giusto ecosistema per la trasformazione digitale. Un tempo l'innovazione era guidata dall'hardware, ma ora il software svolge un ruolo maggiore e l'innovazione nasce dal software. Tra l'altro, perché ci sono così tanti meccanismi diversi che sono interconnessi e devono lavorare insieme. Oggi non è più sufficiente essere una normale stampante.
In questo caso, le innovazioni nel software aiutano a non perdere le opportunità e a vedere nuove possibilità o opportunità nei problemi. Anche la qualità va di pari passo. La cosa più importante è che è necessaria un'infrastruttura.
Matthias Wagner di Xerox ha poi spiegato come, a suo parere, si possano accelerare i successi della stampa di produzione. Xerox ha plasmato in modo decisivo questo settore con i suoi sviluppi. "Catene di fornitura problematiche, prezzi elevati dell'energia e mancanza di lavoratori sul tetto sono un problema per tutte le aziende", ha affermato Matthias Wagner. Per questo motivo, ha affermato, ogni partecipante al mercato dovrebbe assicurarsi la sua parte di trasformazione digitale. Ha presentato i quattro pilastri dell'automazione: sistema di stampa, flusso di lavoro, supporto infrastrutturale comprovato e marketing. La sua conclusione: l'automazione guida la trasformazione.
HP
È seguita la presentazione di Markus Weiss di HP sul tema "Automazione a ogni passo: massima produttività per la stampa a getto d'inchiostro". Egli vede le soluzioni per le sfide del tempo in modi che mostrano un aumento del valore per la stampa di produzione digitale. Dal suo punto di vista, è importante mantenere alta la rilevanza dei prodotti stampati nell'opinione pubblica, ha affermato Weiss riassumendo.
Ha inoltre presentato i nuovi prodotti e ha fornito previsioni molto promettenti. Ad esempio, una crescita esplosiva: la crescita del mercato negli ultimi dieci anni sarebbe superiore al 6%, con un CAGR del 18% per HP tra il 2018 e il 2022. Dal 2012, ha dichiarato, le pagine stampate PageWide Web di HP sono cresciute di 42 volte, raggiungendo gli 825 miliardi di pagine. Secondo Weiss, il mercato sta affrontando nuove sfide. Tra queste, l'aumento dei costi della carta, la carenza di manodopera e l'aumento dei costi di stampa. A questi fattori si contrappone la richiesta di tempi di consegna più rapidi, di prodotti di stampa di maggior valore, di rilevanza e sostenibilità. Il risultato sarebbe un aumento del valore della stampa di produzione digitale, conclude Markus Weiss.
Un esempio della nuova efficacia di HP è stata la stampa di cartoline: centomila cartoline possono essere stampate (stampa, taglio e verniciatura) da DG3 in tre ore, con qualità, carta lucida, produttività e automazione al centro. Rispetto alla precedente macchina da stampa offset dell'azienda, che avrebbe impiegato 22 ore per completare il lavoro.
La semplificazione e il ridimensionamento dell'automazione della stampa online sarebbero un punto chiave. I lavori arrivano agli stampatori attraverso diversi canali (portale web, vetrina, richiesta del cliente). L'ambiente di produzione con prestampa, stampa, finitura e fascicolazione automatizzate richiederebbe la creazione di rapporti, la tracciatura e le notifiche a tutte le parti coinvolte nel processo di produzione e nella rendicontazione. A ciò seguirebbe la spedizione automatizzata, per la quale, secondo Markus Weiss, sarebbe necessario stabilire un collegamento con l'azienda di trasporto.
La HP PageWide Advantage 2200, che HP ha presentato agli Hunkeler Innovation Days, è in grado di soddisfare tutti questi punti con i giusti pacchetti software. Ad esempio, con la profilatura automatica On Press Profiling (profilatura sulla macchina da stampa), si potrebbe ottenere un risparmio di tempo del 90% nell'ambito dell'accuratezza e della precisione dei colori. Anche l'ottimale Smart Workcell Controller contribuirebbe a semplificare il processo di stampa.
Canon
"Make it Future Proof with Technology and Business Innovations" è il titolo della presentazione di Michael Krebs di Canon. Ha illustrato i modi per ottenere una crescita sostenibile. "Nulla funziona senza software", ha affermato Krebs. Ha presentato con orgoglio due innovazioni di Canon, sottolineando l'importanza dei processi intelligenti. Con un'attenzione particolare alla produttività, alla qualità, alla facilità d'uso e alla sostenibilità, i sistemi offrono la tecnologia giusta per i processi intelligenti: Elaborazione dei lavori con un intervento minimo, collegando il cliente e il fornitore di stampa per offrire il miglior servizio ai clienti. "Le nuove tecnologie, in particolare, aprono opportunità di crescita". Krebs ha descritto la stampa come il canale di comunicazione più efficace.
L'azienda ritiene che l'innovazione tecnologica sia legata all'innovazione aziendale, ha dichiarato Michael Krebs. Le due cose si integrano e dipendono l'una dall'altra. Ad esempio, i clienti desiderano la produzione automatica di libri, una maggiore produttività e un processo end-to-end senza soluzione di continuità. Con la macchina da stampa a bobina a getto d'inchiostro ColorStream 8160, Canon sarebbe a prova di futuro. Il risultato sarebbe una riduzione dei tempi dall'inserimento dell'ordine alla consegna, una produzione 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per le tirature più lunghe e una qualità simile alla stampa offset con la flessibilità della stampa digitale. In questo modo si otterrebbe una completa efficienza produttiva.
Sport e stampa
Il discorso di apertura è stato tenuto da Berni Schär, una delle voci più distintive della Svizzera. La leggenda dei giornalisti sportivi ha parlato delle prestazioni di punta nello sport di alto livello e ha tracciato dei paralleli per i fattori di successo associati per espositori e imprenditori che si applicano a tutti. Dipende dal fuoco, dalla passione di una persona o di un'azienda, dal non arrendersi e dal fare meglio la volta successiva. In altre parole, imparare dagli errori. Sono importanti soprattutto l'orientamento agli obiettivi, la concentrazione e la perseveranza. Altrettanto importanti sono il sonno, la prevenzione degli infortuni e il recupero nello sport di alto livello: queste fasi di recupero possono essere trasferite anche agli imprenditori, ai produttori e a tutti coloro che sono coinvolti nella catena del processo di stampa digitale.
L'evento di networking che ha fatto seguito alle presentazioni è stato ampiamente utilizzato dagli entusiasti membri di Doxnet, che hanno privilegiato lo scambio informale.

 

comments
  • Latest Post

  • Most Read

  • Twitter

Who's Online

Abbiamo 14136 visitatori e un utente online

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.