02052023Dom
Last updateVen, 03 Feb 2023 6am
>>

Massima qualità e produttività nella stampa a caldo

Come NOVAFOIL 106 si integra perfettamente nel processo produttivo della Offsetdruckerei di Schwarzach, Austria

Offsetdruckerei Schwarzach è un'azienda di stampa offset nota in tutta Europa per la produzione di imballaggi di alta qualità per cioccolatini, cosmetici e altri prodotti. Per questo è stata la sede ideale per il beta test della macchina per la stampa a caldo NOVAFOIL 106 di BOBST.
"Utilizziamo la NOVAFOIL 106 per le lunghe tirature di scatole con grandi superfici da abbellire. La macchina ci offre una produttività molto elevata con una qualità del prodotto finito impressionante", afferma l'amministratore delegato dell'azienda Johannes Knapp, riassumendo l'esperienza dell'azienda con la nuova macchina per la stampa a caldo BOBST.
A suo avviso, la pressa a piani di nuova concezione è il punto forte della macchina. Con questa macchina, BOBST ha aumentato il tempo di permanenza tra la matrice con il foglio e i fogli. Il tempo di permanenza più lungo, combinato con una temperatura uniforme e una pressione più elevata, migliora perfettamente l'alta qualità dell'abbellimento. Questo vale sia per le finiture delicate che per gli abbellimenti di grandi superfici.
Corsa del foglio estremamente stabile
"Speravamo che l'innovativa tecnologia della NOVAFOIL 106 ci avrebbe aiutato ad aumentare la produzione oraria nella stampa a caldo. È esattamente quello che è successo. A seconda della complessità della finitura, la macchina funziona facilmente a velocità fino a 8.000 fogli all'ora per le grandi tirature", dice Knapp.
A tutte le velocità, i fogli attraversano la macchina con assoluta stabilità. Per rendere questo possibile, BOBST ha adattato il sistema di avanzamento delle barre di presa della NOVAFOIL 106 per garantire una corsa dei fogli straordinariamente uniforme con un ritardo ottimale dei fogli. Inoltre, l'alimentatore di ultima generazione garantisce un'alimentazione costante dei fogli e la massima precisione di registro. Per la goffratura, la sbavatura o la stampa a caldo, la stabilità della corsa dei fogli è un altro fattore chiave per una qualità e una produttività impeccabili.
Significative economie di foil con il cross-foil
La NOVAFOIL 106 è la prima timbratrice a caldo di BOBST in grado di applicare il foglio in entrambe le direzioni: in linea e attraverso la direzione di scorrimento del foglio. La configurazione della macchina consente di stampare a caldo con un massimo di otto bobine per la linea e quattro bobine per il cross-foil. Ciò consente di produrre progetti di packaging altamente sofisticati in un'unica tiratura. La NOVAFOIL 106 dello stabilimento di Schwarzach è dotata di tutte e 12 le bobine di foil.
Johannes Knapp afferma: "Con la nuova macchina per la stampa a caldo, possiamo produrre diversi colori in linea e in cross-foil. Inoltre, le otto bobine di foil in linea ci offrono opzioni flessibili per ottimizzare l'avanzamento del foil. In alcuni lavori, l'uso della laminazione incrociata ci aiuta a ottimizzare ulteriormente l'avanzamento del foglio e a ridurre ulteriormente il consumo di foglio. A seconda del lavoro, possiamo avere un consumo di foil inferiore del 30-40% rispetto al passato". Questo non solo è efficiente dal punto di vista dei costi, ma favorisce anche la sostenibilità dell'imballaggio e del processo.
La Offsetdruckerei Schwarzach ottiene questi risparmi anche utilizzando il sistema OACS (Optimal Advance Computer System) che calcola automaticamente l'anticipo ideale del foglio. BOBST ha incluso questo sistema come opzione sul NOVAFOIL 106. "I calcoli sono impeccabili. Finora non ci sono state lamentele per la presenza di troppo o troppo poco foglio", afferma Knapp.
La maggiore velocità di produzione consente inoltre di lavorare più fogli a parità di consumo energetico. "Calcolando 1.000 fogli, questa macchina consuma il 20% in meno di elettricità. Questo è un altro modo per sostenere la nostra strategia di sostenibilità", spiega Knapp.
Ergonomia e facilità d'uso
Un sistema di sollevamento appositamente sviluppato per le bobine di fogli pesanti facilita il lavoro degli operatori della macchina, che non devono sollevare le bobine nella macchina. Grazie a questo sistema e all'elevato livello di automazione del NOVAFOIL 106, ad esempio con il cambio semiautomatico delle bobine, i tempi di allestimento e di cambio sono stati ridotti.
Agli operatori piace lavorare con la nuova macchina. L'interfaccia uomo-macchina SPHERE offre una navigazione facile e intuitiva tra le funzionalità. Gli ordini di ripetizione vengono elaborati automaticamente. L'ergonomia e la facilità d'uso consentono di accedere facilmente a tutte le funzioni e le impostazioni, compresa la sezione delle lastre. Per il controllo della qualità, gli operatori possono rimuovere facilmente e in sicurezza i campioni dalla macchina senza fermarla.
Una flessibilità unica nel suo genere
Nella sua sala riunioni, la Offsetdruckerei Schwarzach espone una serie di confezioni prodotte per i suoi clienti. La maggior parte di essi è stata arricchita con la stampa a caldo, alcuni sono stati prelaminati, goffrati ciechi e strutturati e tagliati al laser. L'azienda abbellisce un gran numero di confezioni con due film e alcune addirittura con tre film.
Knapp afferma: "Naturalmente, da un punto di vista economico, abbiamo anche bisogno di una produzione di massa, che richiede una tecnologia che consenta la massima qualità ed efficienza. Anche sotto questo aspetto, la NOVAFOIL 106 si inserisce perfettamente nel nostro processo". Lo stesso vale per il formato dei fogli da 1.060 x 760 mm della macchina, che il produttore di imballaggi stampa e taglia. In genere, la NOVAFOIL 106 viene utilizzata per lavorare cartoni solidi di grammatura compresa tra 300 e 400 g/m2. Questo include anche il cartone riciclato.
"La tecnologia più avanzata, come il NOVAFOIL 106, ci permette di gestire gli ordini dei nostri clienti a prezzi più competitivi", spiega Knapp, mostrando l'investimento da un altro punto di vista. Anche il fatto che la nuova macchina per la stampa a caldo funzioni già su due o tre turni dimostra che l'investimento era necessario.
"Collegheremo una delle macchine BOBST a BOBST Connect per esplorare le ulteriori possibilità che questa piattaforma basata su cloud offre per ottimizzare ulteriormente i nostri processi", prevede Knapp. Con la sua visione dell'industria basata su digitalizzazione, automazione, connettività e sostenibilità, BOBST ha dimostrato ancora una volta il suo orientamento verso il futuro.

www.bobst.com

 

comments

Related articles

  • Latest Post

  • Most Read

  • Twitter

Who's Online

Abbiamo 9435 visitatori e nessun utente online

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.